La AGM Angela Bistoni ed il Gran Cerimoniere Elena Ferraris al Solstizio d’estate

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in News
Scarzuola
24 Giugno 2016
La AGM Angela Bistoni e il Gran Cerimoniere Elena Ferraris con le Sorelle dei Capitoli Iside #10 ed Andromeda #15 al Solstizio d’Estate dei FF:. della R:.L:. Francesco Baracca #965.
Il 24 giugno, giorno di S. Giovanni Battista, si è svolto nella  suggestiva e magica atmosfera della Scarzuola, il Rito del Solstizio d’Estate celebrato dalla R:.L:. Francesco Baracca 965 Or:. di Perugia. Alla cerimonia hanno partecipato come ospiti, oltre a numerosi F.lli provenienti da varie Logge Umbre e Toscane, le rappresentanti del G.C.I. dell’O.E.S: l’AGM Sor. Angela Bistoni e Il Gran Cerimoniere Sor. Elena Ferraris insieme a Sorelle e Fratelli dei Capitoli Iside di Perugia ed Andromeda di Terni. Il rito, intenso e coinvolgente, che ha suscitato in tutti i presenti profonda emozione, ha ancor più evidenziato lo spirito di fratellanza che unisce i F.lli Liberi Muratori e le Sorelle dell’O.E.S. e la proficua energia che può scaturire da un lavoro condiviso in armonia e rispetto della proprie peculiarità.

Il WGP Domenico Maniaci e la Gran Trustee Gabriella Blanda in visita al Turan UD

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in News

IMG_7202       IMG_7222

23 Giugno 2016 Capitolo Turan UD.

Il WGP Domenico Maniaci e la Gran Trustee Gabriella Blanda in visita.

Giovedì 23 Giugno 2016 il Capitolo Turan UD, presso la Casa Massonica all’Oriente di Palermo, si è riunito per la conclusione dei Lavori prima della pausa estiva. A seguito dell’apertura dei Lavori in forma rituale  e successiva chiusura, sono stati fatti accomodare i tanti Fratelli provenienti dalle Logge dell’Oriente di Palermo e gli Ospiti che hanno potuto assistere alla Celebrazione del Rituale di San Giovanni per il Solstizio d’Estate (Il rituale del fuoco). La gioia per la gradita presenza del WGP F∴ Domenico Maniaci e della Gran Trustee Sr. Gabriella Blanda ha colorato la serata rendendola quasi magica. A seguire il F∴ Giuseppe Caputo ha incantato tutti esponendo ed illustrando il suo lavoro che ha avuto come raffigurazione principale “il bacio” così come raccontato con le meraviglie con cui l’Arte è riuscita ad esprimere nel tempo, descrivendone il significato che esso ha avuto ed ha nelle varie culture dal passato fino ai giorni nostri. Dopo gli interventi da parte della WM Sr. Rosalba Maneri e del WP F∴ Giuseppe Labita al termine della riunione le Sorelle, i Fratelli ed alcuni ospiti si sono uniti in un’Agape bianca. (Tutte le foto)

L’AGM Angela Bistoni ed il Gran Cappellano Nadia Misci alla celebrazione di San Giovanni

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in News
20160620_173955396_iOS
20 Giugno 2016
Capitolo Iside #10.
La AGM Angela Bistoni e la Gran Cappellano Nadia Misci alla riunione aperta per la celebrazione del Solstizio d’Estate
Il Capitolo Iside #10 di Perugia ha organizzato lunedì 20 Giugno 2016 alle ore 19,30 una riunione aperta per la celebrazione del Solstizio d’estate.
Sono state preparate dalle Sorelle del Capitolo delle approfondite tavole sul tema del solstizio che hanno attivato una altrettanto interessante trattazione da parte dei FF:. Ospiti.
La riunione é stata completata da un fraterno convivio al termine del quale, approfittando del magnifico plenilunio solstiziale, é stato acceso il tradizionale fuoco di San Giovanni.

L’AGP Leopoldo Muratori e la G.Marta Gigliola Marchi in visita al Pallade #18

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in News

IMG_1516

19 Giugno 2016 Capitolo Pallade #18.

L’AGP Leopoldo Muratori e la Grande Marta Gigliola Marchi alla riunione aperta  sul tema “La Mistica Ebraica”

Domenica 19 Giugno 2016 il F;. F. Corapi ha presentato una interessante tavola dal titolo “ LA MISTICA EBRAICA”. Una approfondita discussione a cui hanno attivamente partecipato i FF:. ha coronato l’argomento ed un sereno momento conviviale ha concluso il piacevole evento.

La Gran Conduttrice Gianna Baldari presenzia un evento di beneficenza

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in News

IMG_1506

18 Giugno 2016 Capitolo Adriatico #11.

Evento di beneficenza con la partecipazione della Gran Conduttrice Gianna Baldari.

Organizzato dal Capitolo Adriatico #11 si é tenuta nel Salone della Provincia di Taranto un evento finalizzato alla raccolta fondi da devolvere in beneficenza. La WM Patrizia Nobili ha presenziato insieme con la Gran Conduttrice Gianna Filomena Baldari ed esponenti della cultura locale quali la giornalista Rosalba de Giorgi. Si sono esibiti due chitarristi e le due cantanti Flavia Saracino e Federica Bonanno (Foto dell’evento). La pittrice locale Serena Galeone ha donato una sua tela al Capitolo  che l’ha  messa all’asta. Il ricavato della serata è stato sufficiente per l’acquisto di due sedie a rotelle idonee a garantire la balneazione a portatori di handicap. A tutti va il ringraziamento del Capitolo Adriatico #11.

Riunione Aperta del Capitolo Armonia #16

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in News

IMG_1612

16 Giugno 2016 Capitolo Armonia #16.

Riunione aperta ai FF:. Massoni ed ai loro Congiunti sul tema “Il mito evocativo di un percorso iniziatico”

Giovedì 16 giugno, presso la Casa Massonica d’Imperia, il Capitolo Armonia n. 16 ha avuto come gradito ospite il F:. Massimo Agostini che ha trattato l’argomento: “Il Mito evocativo di un percorso iniziatico”. La semplicità con cui ha saputo delineare questo argomento ha catturato l’attenzione di tutti i presenti suscitando un desiderio di approfondimento che ha generato numerosi e coinvolgenti interventi. Un rinfresco nella sala dei passi perduti con i FF:. ha piacevolmente concluso la serata.

I Grandi Ufficiali visitano il Capitolo Ariel #26

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in News

Celebrazione luce

10 Giugno 2016 Capitolo Ariel #26.

La WGM Rosy Guastafierro, l’AGP Leopoldo Muratori e la Grande Ada Gigliola Marchi in visita.

Venerdì 10 Giugno 2016 alle ore 20,30, il Capitolo Ariel #26  ha tenuto la sua ultima riunione prima del solstizio d’estate aprendo le porte del Capitolo ai FF:. e concludendo il ciclo di lavoro sul tema “La Donna nelle religioni”  con una trattazione del F:. Flavio di Luca. (Qui le tavole del ciclo) L’esecuzione della ritualità di San Giovanni ha preceduto la discussione affascinando i FF:. presenti ma l’evento più rilevante é stata l’inattesa presenza della WGM Rosy Guastafierro, dell’ AGP Leopoldo Muratori e della Grande Marta Gigliola Marchi, che ha profondamente emozionato tutte le Sorelle. La visita, tanto imprevista quanto gradita é stata purtroppo breve ma ha comunque lasciato un segno tangibile nella memoria del Capitolo.

Lutto Per l’Ordine della Stella d’Oriente

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in News

20160609_050322000_iOS

08 Giugno 2016

Oggi, alle ore 12.50, nel reparto rianimazione dell’ospedale di Cesena si è spenta la luminosa esistenza della Carissima Sorella Maria Paola Govoni Panagiotidis, Gran Segretario del GCi. Fin dai primi segni del malore che l’ha portata ad abbandonare l’esistenza terrena è stata assistita dall’affetto dell’amato Costantino, che non ha lasciato un attimo il suo capezzale e dall’amore delle Sorelle e dei Fratelli che l’hanno circondata.
L’anello della catena d’oro che oggi è caduto ha dimostrato fino alla fine quanto l’amore e la carità fossero i principi fondanti della sua esistenza donando i propri organi che potranno così contribuire a salvare altre vite e chiedendo di devolvere ad opere filantropiche ogni somma destinata ad onorarla.
L’ultimo saluto alle Sorelle, ai Fratelli ed agli Amici sarà a Ferrara, presso la Chiesa di Santa Francesca Romana, Via XX Settembre 47, alle ore 14,30 di venerdì 10 Giugno.

Comunicato della WGM Rosy Guastafierro

Care Sorelle e Fratelli

Come sapete è venuta a mancare la dolcissima Maria Paola, Gran Segretaria del GCI.
Questa privazione del suo corpo materiale non bilancia il suo lascito di affetto e sapienza.
La sua sobria operosità, che ha caratterizzato momenti importanti della Costituzione del GCI, ci permette di prendere spunto per proseguire la nostra Via.
Dalle Valli Celesti la sua amorevole energia contribuirà all’armonia dei nostri Lavori, mitigherà gli affanni e ci farà sentire maggiormente consapevoli dei nostri compiti e doveri.
Carissimo Costantino sono ben consapevole che il dolore della perdita ti lacera, ma tu hai avuto il gran privilegio di averla avuta accanto, di aver condiviso con lei tutto, una gran ricompensa che colmerà il tuo cuore.
Grazie Maria Paola la tua Stella brillerà nelle notti più buie per indicarci la Direzione
Rosy

Ordine della Stella d’Oriente Gran Capitolo d’Italia

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Allocuzioni

Cos’è

L’Ordine della Stella d’Oriente è un Ordine iniziatico affine alla Massoneria e ne condivide gli ideali e le finalità di perfezionamento spirituale.

E’ la più grande organizzazione fraterna riconosciuta dalla Massoneria Universale nella quale possono far parte Maestri Massoni e donne ad essi legate da vincoli di parentela.

Ci sono voluti uomini e donne forti e volenterosi per costruire l’Ordine e mantenerlo poi saldo ai suoi principi di base, molti sono stati i cambiamenti, ma lo scopo primario non è stato mai abbandonato. L’obiettivo dell’Ordine era inizialmente quello di dare la possibilità alle mogli, madri, vedove, sorelle e figlie dei Maestri Massoni di intraprendere un percorso iniziatico simile a quello dei Fratelli Massoni.

Eludere questo obiettivo significherebbe distruggere l’idea di base per cui esso è stato fondato.

Mantenere l’Ordine fermo ai principi di base, lavorare in conformità ai programmi stabiliti dai suoi promotori, mantenere il lavoro nella sua purezza, conservare la pace e l’armonia e, per quanto possibile, prestare aiuto ai Maestri Massoni nelle opere di assistenza e di beneficenza, dovrebbero essere oggigiorno tra gli obiettivi principali dei suoi Membri. Naturalmente all’inizio il lavoro non raggiunse l’importanza e la grandezza che ha assunto oggi e le vedute erano più ristrette a causa delle condizioni sociali esistenti a quell’epoca.

Un maggior ampliamento del campo di lavoro, un impegno crescente delle donne in questo ambito, l’amore per il lavoro Massonico hanno ispirato la Fratellanza Massonica a perseverare, incoraggiare e assistere il lavoro delle loro donne in questa direzione, in accordo con lo spirito dei fondatori dell’Ordine.

Pur essendo legato alla Libera Muratoria l’Ordine della Stella d’Oriente ha, però, propri rituali e Regolamenti, propria Costituzione e tradizione. Inoltre, per quanto riguarda la struttura organizzativa, è sovrano e indipendente.

L’OES non è legato a nessuna religione e non ne è un surrogato; ai Membri è lasciata piena libertà di culto: per ogni singolo individuo, la Divinità è un fatto intimo e personale.    Una condizione essenziale per far parte di un Ordine iniziatico è credere in un Essere Supremo, Grande Architetto Dell’Universo, inteso come un ideale di Bene, Verità, Giustizia a cui bisogna tendere.

Il Regolamento dell’Ordine della Stella d’Oriente è conformato su “i precetti della Sacra Scrittura” che debbono guidare la condotta dei Membri; essi costituiscono i modelli ideali di comportamento per ogni Membro dell’OES durante la sua vita. La Bibbia rappresenta il Libro Sacro per eccellenza e potrebbe essere affiancato sull’altare da testi Sacri di altre confessioni religiose monoteiste.

 

Com’è nato

Quando nel XVIII secolo la Massoneria si è gradualmente trasformata da “Operativa” in “Speculativa”, un gruppo di Ufficiali francesi dell’Esercito Continentale hanno formato in America Logge di Adozione, presiedute da un Maestro Massone, che usavano un Rituale ad uso delle donne francesi, che, coinvolte principalmente in attività di beneficenza della Corporazione, volevano prendere parte al lavoro iniziatico. Questo Rituale fu poi tradotto dal Fr. Albert Pike, che lo ampliò ad uso dei Massoni del Rito Scozzese Antico ed Accettato.

Poiché in America lo spirito massonico preponderante era quello della Massoneria inglese, irlandese e scozzese, il Rito di Adozione francese non ebbe grande fortuna.

A metà del 1800 sono state create in America diverse organizzazioni di tipo iniziatico delle quali anche le donne potevano diventarne membri.

Non vi sono indicazioni precise sulla nascita del nome “Ordine della Stella d’Oriente”, ma sembra fosse il nome inglese dato alla Massoneria adottiva. Alcuni affermano che abbia decretato l’inizio della Massoneria aperta alle donne.