Rosy WGM

Tanto fastidioso è il pensiero libero, tanto terribile la forza della verità e dell’Amore

Posted

Carissime Sorelle e Carissimi Fratelli
È bastato un solo battito di ciglia ed anche questo anno, la cui celebrazione appare così vicina nella nostra memoria, ha terminato le sue giornate e ci conduce in un nuovo ciclo cosmico e temporale. Tutto cambia senza che la percezione del cambiamento sia così rilevante da farci rendere conto di quello che passa, di ciò che guadagniamo e di ciò che abbandoniamo lungo il nostro cammino.
Forse mai come nel prossimo futuro ci sarà bisogno di unione, di forza, di solidarietà e di Amore, per ciascuno di noi e per tutti. Il clamore di quello che rimane della società civile, che ha ormai del tutto smarrito i valori e rimane sorda ai richiami delle menti illuminate e lungimiranti, ha colpito, colpisce e colpirà la nostra comunità con violenza verbale già sperimentata tante altre volte nel passato: violenza verbale che non dobbiamo temere ma che dobbiamo saper contrastare rimanendo vicini a coloro che da tale attacco sono ingiustamente danneggiati. La nostra istituzione non conta i giorni ed i mesi, ma i secoli ed il Tempo e sa trovare nel perenne ciclo della natura quella forza dalla quale attingere per le necessità di tutti i giorni, anche quando la sorte ci mette alla prova, anche quando la notte appare più buia. È già accaduto tante volte ed ancora accadrà: gli ideali si sposano assai male con il consenso, il lavoro per il futuro dell’uomo non produce né ricchezza né benevolenza in coloro che si arrogano sempre e comunque il diritto di saper meglio fare, meglio dire, meglio agire. Forte deve essere la nostra coesione e la chiarezza nei nostri ideali, altrettanto forte deve essere il reciproco amore: ancora una volta vi esorto ad abbandonare ogni divisione, a deporre quei sentimenti di ambizione profana che tendono a far risaltare le doti dell’uno denigrando e cancellando i meriti degli altri. È difficile dimenticare ed isolare quei sentimenti profani che fanno prevalere l’io assoluto sull’io cosciente di appartenere ad un tutto, ma solo riuscendo a compiere tale lavoro, ognuno su sé stesso, la forza e la compattezza del nostro Ordine sarà tale che nulla di quello che sta accadendo e nulla di ciò che potrà accadere scalfirà la nostra forza e la nostra determinazione. Noi non scompariremo, noi ci saremo a ricordare a ciascuno che questa vita, questo mondo e questa società non appartengono a nessuno in particolare e chi ha il complesso compito di reggere le sorti di un popolo o più semplicemente di una comunità deve saper spogliare le sue azioni da ogni interesse personale e particolare, guardando unicamente il bene dell’umanità.
Tanto fastidioso è il pensiero libero, tanto terribile la forza della verità e dell’Amore che molti neppure la comprendono e, come tutte le cose che non si capiscono, la temono fino a volerla distruggere. È già accaduto nel passato ed ancora accadrà, ma coloro che hanno lottato per gli ideali sono ancora vivi nella memoria mentre le nebbie del tempo hanno cancellato ogni ricordo di chi l’ideale l’ha perseguitato cercando di cancellarlo.
Ma restiamo fermi agli eventi ed alla realtà che ci circonda: il clamore è molto forte, ma si va perdendo nel vento senza lasciare alcuna traccia; ci troveremo a vivere, giorno dopo giorno, la nostra attività di lavoro eseguita secondo i nostri principi e svolta per il bene dell’Ordine, dell’Umanità e dell’Ente supremo nel quale ognuno di noi crede. La traccia di quello che faremo rimarrà, così come è rimasta quella di ciò che abbiamo fatto, piccolo contributo per un lungo e difficile cammino di perfezionamento.
Auguro a tutti voi  un prospero nuovo anno e gli auspici di serenità nell’Amore.
La Worthy Gran Matron
Rosy Guastafierro

Condivisioni 117

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *